COME UTILIZZARE CORRETTAMENTE IL FILO INTERDENTALE

Il filo interdentale usato in maniera corretta rimuove le particelle di cibo e placca dalle zone che lo spazzolino non raggiunge facilmente: sotto il margine gengivale e tra i denti. Dato che l’accumulo di placca può portare a carie e a malattie gengivali , si raccomanda il filo interdentale tutti i giorni .

 

Seguire questa tecnica per sfruttare al meglio il filo interdentale :

  • Prendere circa 45 cm ( 18 “) di filo, arrotolare la maggior parte di esso attorno alle dita medie , lasciando da 3 a 5 cm ( 1 o 2 ” ) di filo libero per lavorare
  • Tenere il filo teso tra il pollice e l’indice , e farlo scorrere delicatamente su e giù tra i denti
  • Curvare il filo delicatamente intorno alla base di ogni dente , facendo in modo di raggiungere il margine gengivale . Non forzare o colpire il filo poiché questo potrebbe tagliare o ferire il delicato tessuto delle gengive
  • Passando da un dente all’altro, usare una nuova sezione di filo
  • Per rimuovere il filo, usare il movimento avanti-indietro, tirandolo verso l’alto e lontano dai denti

Che tipo di filo dovrei usare ?

Esistono due tipi di filo interdentale :

  • Filo di Nylon (o multifilamentare )
  • Filo PTFE ( monofilamentare )

Il Filo di nylon può essere cerato o meno , e sono presenti in una varietà di gusti . Poiché questo tipo di filo è composto da molti filamenti di nylon , può succedere che si rompa o che si sfaldi, in particolare tra i denti con punti di contatto stretti. Sebbene più costoso , il filo di un singolo filamento ( PTFE ) scivola facilmente tra i denti , anche quelli con piccoli spazi , e generalmente è piu’ resistente . Se usati correttamente , entrambi i tipi di filo sono eccellenti per rimuovere la placca e residui.

hilo

Leave a Reply

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *